La tua terra.
Il tuo contadino.

Trama del legno

Il legno diventa un’arte

Da centinaia d’anni gli steccati di legno plasmano con il loro artigianato artistico il paesaggio culturale e agricolo dell’Alto Adige. Donano agli spazi coltivati un carattere inconfondibile e svolgono soprattutto la funzione di delimitare i pascoli, i prati, gli alpeggi e gli orti. Una simbiosi tra bellezza e funzionalità che è unica nell’arco alpino!

Tecniche artistiche

Erigere una staccionata è una vera e propria arte e richiede grande manualità. I contadini rinunciano all’ausilio di chiodi o fili di ferro: lo steccato è tenuto assieme ad arte solo da rami, ramoscelli e chiodi di legno. La parte inferiore dei pali viene preventivamente bruciata o trattata con catrame. In questo modo il legno che è a contatto con il terreno, resiste meglio all’umidità. Nel corso dei secoli i contadini hanno sviluppato diversi metodi costruttivi e differenti tipologie di steccati. Alcune staccionate, come quelle a sbarra, vengono smontate in autunno e ricostruite con facilità in primavera. Questo genere di steccato si trova soprattutto nelle zone a rischio di valanghe. Altri steccati sono molto robusti e resistono nel tempo anche per molti anni.

Gli steccati tipici dell’Alto Adige

La forma più semplice dello steccato alpino è detta “Scharzaun”: questo steccato è composto da legni incrociati come forbici, che nell’idioma locale si chiamano appunto “Schar”. Lo steccato ad anello, “Ringzaun”, è robusto, fitto e ha origini antiche: in questo caso i pali orizzontali vengono posizionati l’uno sull’altro e legati da anelli intrecciati di rami flessibili. La creatività artistica si esprime al meglio nello “Speltenzaun”, in cui i pali sono avvolti da un abile intreccio. Per rendere i lunghi rami particolarmente flessibili, li si immerge prima in acqua bollente oppure li si riscalda con il fuoco. Prima di raffreddarsi vengono legati velocemente in più file. La trama di questo intreccio cambia da una località all’altra e nella sua complessità presenta diverse variabili.

I temi dei punti di richiamo

Mehr zu den Lockpfosten